ImmagineFederico Rampini

Federico Rampini

Editorialista e corrispondente dagli Stati Uniti de La Repubblica

Dal 2009, da New York racconta l'America nei suoi risvolti economici, sociali e di costume; dalla Grande Mela, infatti, è corrispondente per La Repubblica. Prima è stato in Cina, corrispondente dello stesso quotidiano, e da qui ha raccontato gli scenari asiatici. Segue spesso come inviato i grandi vertici internazionali (G-8, G-20, World Economic Forum di Davos), nonché le vicende della Casa Bianca, essendo giornalista accreditato presso la Presidenza degli Stati Uniti d'America. Oltre alla sua attività giornalistica, Rampini è uno speaker affascinante e competente che spazia dai temi dell'economia (scenari e tendenze globali, prospettive dei mercati finanziari, dinamiche del rapporto Usa-Cina-Europa, innovazione tecnologica, il settore dell'energia, quello manifatturiero e agroalimentare, la cronistoria della grande crisi vista dai massimi esperti americani), a quelli del lifestyle e delle tendenze sociali e di costume (nuovi stili di consumi, salutismo, ambientalismo, la Slow Economy, ovvero i modelli di crescita post-crisi, Internet, la rete e le nuove fonti di conoscenza e informazione), fino agli scenari italiani, raccontando il nostro Paese dal punto di vista dell'America e della Cina. E' autore di numerosi saggi, tradotti in diverse lingue. Ha vinto numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Luigi Barzini, il Premio Saint Vincent, il Premio Boccaccio, il Premio Montale. Ha scritto e interpretato quattro spettacoli teatrali e ha realizzato un ciclo televisivo a puntate per Raistoria, Geostorie". Il suo ultimo libro s'intitola Quando inizia la nostra Storia – Le grandi svolte del passato che hanno disegnato il mondo.