ImmagineNicola Calabrò

Nicola Calabrò

Direttore Generale e Amministratore Delegato
Cassa di Risparmio di Bolzano SpA

Nicola Calabrò, classe 1966, dal 2015 Direttore Generale e Amministratore Delegato di Cassa di Risparmio di Bolzano SpA, ove fin da subito dà il via ad un ambizioso piano articolato su 3 pilastri: sviluppo commerciale, rafforzamento patrimoniale e riduzione dei rischi. Il successo dell’iniziativa lo porta a conseguire il premio “CEO dell’Anno” nell’ambito dell’edizione 2017 di “Le Fonti Awards”, un’importante riconoscimento per l’innovazione e la leadership nel settore bancario e finanziario. Oggi Sparkasse è una delle poche casse di risparmio rimaste autonome, e si colloca fra le più dinamiche banche di medie dimensioni operando in tutto il nord est con una rete di 105 filiali e 1100 dipendenti. Laurea in Economia e Commercio conseguita presso l’Università degli studi di Verona con una tesi in materia di organizzazione del lavoro e focus sul cambiamento nelle aziende di credito. Ne segue una carriera brillante: nel 1996 la prima nomina a Direttore di Filiale in Sanpaolo Imi SpA; nel 1998 l’inizio di un percorso formativo mirato all’inserimento nel network estero. Il moltiplicarsi degli incarichi di responsabilità che lo vedono protagonista in più settori operativi presso le strutture di rete della banca lo portano nel 1999 a trasferirsi a Vienna ove, in qualità di General Manager, svolge attività di Corporate e Investment Banking su territorio austriaco e nei paesi dell’Europa centro-orientale. Nel 2000 viene selezionato dal Consiglio per le relazioni Italia Usa come Young Leader nell’ambito delle attività che vedono ogni anno selezionare giovani talenti italiani ed americani. Fra i più prestigiosi Young Leaders si annoverano Franco Bernabè, Enrico Letta e John Elkann. Nel 2002 è la volta di San Paolo Imi Internazionale SpA ove rimane fino al 2006 con l’incarico di Responsabile Funzione Partecipazioni e Sviluppo Strategico, funzione che prevede il presidio delle banche controllate (inter-Europa Bank-Ungheria, Banka Koper Slovenia, Sanpaolo Imi Bank Romania, Banca Italo Albanese- Albania) e il coordinamento dei processi di integrazione delle stesse con il gruppo: responsabilità delle iniziative di espansione e sviluppo per linee esterne (studi di prospetto, negoziazioni, duo diligence relativi ad operazioni e acquisizione) e della predisposizione dei piani strategici. Si aggiungono operazioni quali M&Arealizzate, il lancio Offerta Pubblica di Acquisto per il controllo di Inter Europa Bank (Ungheria), l’acquisizione Banca Italo Albanese (Albania) e l’acquisizione Panonska Bank (Serbia). È di questo stesso periodo l’elezione a Membro del Consiglio di Amministrazione di San Paolo Imi Bank Romania e Membro del Consiglio Amministrazione di Inter Europa Bank (Ungheria). Nel 2006 assume la carica di Direttore Generale–CEO di Intesa Sanpaolo Romania S.A., Banca operante su territorio rumeno con network di 78 filiali e 770 dipendenti, realtà che da quel momento registra una crescita della rete filiali a 150 unità orientata verso il settore retail. Nel 2010 su proposta dell’Ambasciatore d’Italia in Romania riceve dal Presidente della Repubblica Italiana l’onorificenza di Cavaliere dell’ordine della Stella per aver dato un significativo contributo all’immagine dell’Italia all’estero. Nel gennaio 2011 assume l’incarico di Direttore Generale della Banca di Trento e Bolzano SpA, sempre nell’ambito del Gruppo Intesa Sanpaolo. Nello stesso anno entra a fare parte del Consiglio di Amministrazione Itas Mutua Assicurazioni ove rimane in carica fino ad aprile 2012. Nel 2013 apre una parentesi e dal settore bancario passa a quello energetico ricoprendo l’incarico di Direttore Generale dell’Azienda Energetica SpA-Etschwerke AG, produttore e fornitore storico di energia elettrica con circa 500 dipendenti. Nell’aprile 2014, pur rimanendo in Azienda Energetica, viene chiamato dal neo Presidente di Cassa di Risparmio a ricoprire il ruolo di membro del rinnovato consiglio di amministrazione della banca. A seguire, a marzo 2015, lascia la Direzione di Azienda Energetica per assumere l’attuale incarico di Amministratore Delegato e Direttore Generale di Cassa di Risparmio.