ImmagineAlessandro Armando

Alessandro Armando

Professore Ordinario
Università degli Studi di Genova

Alessandro Armando (www.csec.it) è professore ordinario in Sistemi di Elaborazione delle Informazioni presso il Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi (DIBRIS) dell'Università di Genova, dove insegna Computer Security e dirige il Laboratorio di Computer Security (CSec-Lab). Egli ha diretto il Master Universitario di II Livello in "Cyber Security and Data Protection" dell'Università di Genova negli aa.aa. 2014/15 e 2016/17 ed il Master Universitario di I Livello in "Digital Forensics e Tecnologie Cyber" in partneship con l'Università di Modena e Reggio Emilia presso la Scuola delle Telecomunicazioni delle F.F.A.A. (STELMILIT) a Chiavari. Egli ha fondato e diretto nel periodo 2010-2016 l'Unità di Ricerca "Security & Trust" del Centro per le Tecnologie dell'Informazione della Fondazione Bruno Kessler (FBK-ICT) a Trento. In precedenza, il Prof. Armando ha svolto attività di ricerca presso l'Università di Edimburgo e l'INRIA-Lorraine di Nancy (Francia). E' autore di più di 100 articoli su riviste e atti di congressi internazionali, ed è stato coordinatore del progetto europeo AVISPA (Automated Validation of Internet Security Protocols and Applications) e di un progetto finanziato dalla UE nell'ambito del programma Marie-Curie (Horizon 2020) per la realizzazione di un "A European Industrial Doctorate on Security and Trust of Next Generation Enterprise Information Systems" (www.secentis.eu), in partnership con SAP. È stato inoltre coordinatore dell'unità dell'Università di Genova dei progetti di ricerca AVANTSSAR (Automated Validation of Trust and Security of Service-oriented Architectures) e SPaCIoS (Secure Provision and Consumption in the Internet of Services) finanziati dalla Commissione Europea ed attualmente del progetto “FilieraSicura: Securing the Supply Chain of Domestic Critical Infrastructures from Cyber Attacks” (www.filierasicura.it). Attualmente dirige il programma di ricerca "HAII-T – High-Assurance Intelligent Infrastructure Toolkit" nell'ambito del progetto H2020 SPARTA, "Establishing and operating a pilot for a Cybersecurity Competence Network to develop and implement a common Cybersecurity Research & Innovation Roadmap" SU-ICT-03-2018. È stato membro del comitato di programma di oltre 40 conferenze e workshop internazionali, PC chair di IJCAR'08 (International Joint Conference on Automated Reasoning), FROCOS'02 (Frontiers of Combining Systems), e del primo workshop "Automatic Reasoning for Security Protocol Analysis" (ARSPA'04). È stato revisore di progetti per conto della Commissione Europea, del "Engineering and Physical Sciences Research Council" (EPSRC) del Regno Unito, e del "Netherlands Organisation for Scientific Research", Olanda. Egli ha contribuito alla scoperta di una serie di vulnerabilità i sistemi e servizi online prodotti da aziende di primo piano, quali Google e Novell.